Cyclette ellittica

Come utilizzare la cyclette ellittica

Pensiamo a una cyclette comune: qual è la prima immagine a venirci in mente? Quella di una bicicletta fissata su una base, priva di ruote e con un manubrio, magari, arricchito da un bel computer di bordo comodo per controllare calorie, tempo, distanza percorsa e pulsazioni.

E se parliamo di cyclette ellittica, cosa salta subito all’immaginazione? Niente marchingegni strani, futuristici, ma semplicemente uno strumento in grado di allenare sia la parte superiore che la parte inferiore del corpo, per una tonificazione a 360 ° e una postura sempre corretta: riuscendo, infatti, a consentire agli utenti di stare perfettamente allineati con la spina dorsale, facendo forza sugli addominali, non solo gambe e braccia saranno più toniche, ma anche le zone più critiche. Maniglie dell’amore, pancetta, glutei: un singolo strumento per una forma fisica invidiabile!

Quali sono i vantaggi per chi utilizza una cyclette ellittica per dimagrire? In primo luogo il fatto di non dover dipendere dagli orari di una palestra o dalle condizioni climatiche esterne: essendo praticata in tutta comodità a casa propria, associa all’utilità, la praticità di potersi gustare un buon film in TV continuando a pedalare.

È ottima sia per chi vuole semplicemente tonificare il proprio corpo, sia per chi vuole perdere un po’ di peso, consentendo di bruciare i grassi: è importante, comunque, seguire un’alimentazione equilibrata, con porzioni di frutta abbondanti da consumare almeno cinque volte al giorno.

È in grado, inoltre, di migliorare la resistenza cardiovascolare e in generale la circolazione sanguigna da capo a piedi.

Per utilizzare correttamente una cyclette ellittica, occorre, in primo luogo, mantenere la schiena sempre ben diritta, in modo da sollecitare correttamente i muscoli alti e bassi, senza andare a danneggiare in alcun modo la spina dorsale. Per un riscaldamento ottimale, potremmo iniziare facendo qualche flessione con le gambe e qualche stiramento dei polpacci, iniziando così ad allenarci inizialmente seguendo una modalità semplice: progressivamente, sarà sufficiente aumentare la resistenza in modo da consentire a tutti i muscoli di abituarsi a poco a poco a sollecitare il muscolo sempre di più.

Ogni sessione, di almeno 30-40 minuti, potrebbe essere così suddivisa:

  • Un riscaldamento a resistenza debole di 15 minuti;
  • Un aumento lieve della resistenza per l’allenamento centrale, per un totale di 20 minuti;
  • Un rilassamento e “raffreddamento” dei muscoli, con resistenza di nuovo debole, per 5-10 minuti.

A prescindere da tutto quanto, sia che utilizziate una cyclette ellittica, sia che seguiate qualsiasi altra tipologia di workout, è sempre molto importante imparare a riconoscere i segnali dati dal proprio corpo: qualora doveste sentire la necessità di continuare a pedalare con braccia e gambe per un tempo più abbondante, fatelo! E anziché fermarsi di fronte a una fatica apparentemente incommensurabile, il nostro consiglio è quello di imparare a respirare correttamente: inspirare quando tendiamo il muscolo, espirare quando rilasciamo. E l’allenamento con la cyclette ellittica sarà una piacevole pausa rilassante e tonificante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *